A I  P I E D I  D I  V E N E R E

 manuale astrologico di seduzione

V E N E R E  IN  P E S C I

VENERE IN PESCI

Quando i begli occhi di una donna sono velati di lacrime, è l’uomo a non vederci più chiaro.

Delphine Gay De Girardin

 

Ecco una donna abilissima nel trasformare una (apparente) fragilità tutta femminile in una strategia vincente. Venere in Pesci sa che una sola lacrima, versata al momento giusto, ha più forza ed efficacia di un fiume in piena. È una professionista del pianto, proprio, ma anche altrui: la sua natura ipersensibile la spinge inevitabilmente a innamorarsi di persone bisognose, sfortunate o dalle vicende personali complicate. Spesso, una nota di masochismo la rende vitti-ma di se stessa, pervasa da un’ostinazione quasi mistica nel tentativo di salvare uomini con una vita travagliata o sregolata. In caso di rifiuto, se chi soffre non vuole essere aiutato o redento, Venere in Pesci non si arrende. I suoi sentimenti non arretrano ma si trasformano in un sentimento idealizzato che le permette di amare anche in solitudine, da lontano o di nascosto. Così l’amore sublimato potrà durare anni o addirittura tutta la vita. Certo, sono casi estremi, ma lei non ama se non c’è da piangere almeno un po’. I suoi stati d’animo sono delicati, inquieti, mutevoli, carichi di romanticismo, ora dolente ora adolescenziale. La sua emotività è così vibrante da alimentare una tensione adrenalinica simile a quella di chi cammina sempre sull’orlo di un precipizio. Innamorata dell’amore, spesso le sue ansie sono ingiustificate o sovradimensionate. Ma la sua capacità di amare è assoluta, avvolgente, fatta di momenti idilliaci alternati a dubbi laceranti, di lacrime di gioia e di pianto. La sua natura straordinariamente empatica le permette di intuire “a pelle” i talenti, i desideri e le fantasie del partner. Quando si concede, sia dal punto di vista sentimentale che erotico, lo fa con totale abbandono, infinita tenerezza e nessuna inibizione, travolgendo e trascinando la persona amata in atmosfere suggestive, sospese tra l’estasi e il sogno.

Complice una fervida fantasia, una buona dose di ingenuità e la difficoltà a porsi dei limiti, tende a costruire una realtà sovente ben diversa da quella effettiva, con il rischio di cadere vittima di pericolose dipendenze sentimentali che, in alcuni casi, possono causare depressioni o malattie psicosomatiche. Fin quando all’orizzonte non apparirà un altro soggetto da curare o da redimere con la forza dell’amore…

Quando Venere in Pesci è innamorata - e corrisposta - nessuna come lei sa esprimere meglio doti di empatia, comprensione, spirito di sacrificio e amore per il partner e la famiglia. Al contrario, la sua sofferenza sentimentale si trasforma in ipocrisia, mitomania e gusto per l’intrigo.

 

Nelle relazioni sentimentali, Venere in Pesci è naturalmente affine con i segni di Terra (Toro, Vergine, Capricorno) e di Acqua (Cancro, Scorpione e Pesci). Ma, a seconda del segno zodiacale di appartenenza, è possibile dare indicazioni più precise.

 

Se sei Capricorno con Venere in Pesci

Sei una donna complessa, a volte indecifrabile. Oscilli tra il bisogno di solitudine e il desiderio di amare e sentirti amata. Il risultato è una costante fatica nell’esprimere quello che provi, sia a parole sia con i gesti. Il compromesso tra cuore e mente lo raggiungi risolvendo, in termini pratici, i problemi delle persone a cui vuoi bene. Per contro, però, questo meccanismo ti porta spesso ad incontrare partner problematici, bisognosi di supporto, per i quali diventi un punto di riferimento insostituibile. Posizione gratificante, che stimola la tua innata necessità di controllo (e di potere), ma talvolta impegnativa anche per chi ha le spalle larghe come le tue e dalla quale può scaturire un atteggiamento eccessivamente lamentoso.

 

INCONTRO FATALE CON: Sole in Toro con Marte in Cancro, Vergine o Pesci.

COME TE: Manuela Arcuri (attrice), Giorgia Meloni (politico donna).

 

 

Se sei Aquario con Venere in Pesci

Romanticismo sfrenato e spirito libero ad oltranza sono una miscela micidiale da gestire, soprattutto per chi, come te, sogna di costruire un rapporto continuativo, appagante ma al tempo stesso che non intacchi la tua autonomia. La scelta del partner dovrebbe essere fatta con cautela, ma il più delle volte ti “perdi” in storie fantastiche che annegano in un mare di lacrime purificatrici o finiscono in fughe rocambolesche e liberatorie. Siccome in amore “vince chi

fugge”, il tuo fascino è fatto di sinceri slanci d’amore e di capacità di dileguarsi in silenzio senza lasciare traccia, per tornare eventualmente sui tuoi passi, quan-do le acque si sono calmate.

 

INCONTRO FATALE CON: Sole in Gemelli con Marte in Ariete, Scorpione o Capricorno.

COME TE: Luisa Casati Stampa (nobildonna), Laura Gauthier (conduttrice radiofonica), Elisabetta Gregoraci, (showgirl), Yoko Ono (musicista), Eva Riccobono (mo-della), Nina Zilli (cantante).

 

 

Se sei Pesci con Venere in Pesci

La tua forza ma anche la tua debolezza stanno nella straordinaria capacità di percepire le emozioni delle persone a cui vuoi bene e di manifestare altrettanto spontaneamente e senza filtri, i tuoi sentimenti. Non hai bisogno di parlare, di spiegare e neppure di chiedere. L’empatia che ti permette di entrare in contatto “telepatico” con il mondo, ti porta inevitabilmente a farti coinvolgere in storie d’amore struggenti ma spesso poco chiare o complicate, ammantate di romanticismo e non indenni da un tocco di languida, irresistibile sofferenza. Storie d’amore con le quali seduci il partner, che si sentirà un privilegiato, trasportato in un mondo magico a lui sconosciuto. Si lascerà inebriare dalle tue attenzioni, ti permetterà di prendersi cura di lui e dei suoi infiniti problemi, che diventano i tuoi problemi. Tutto funzionerà a meraviglia fino a quando la tensione roman-tica rimarrà alta e appagante.

 

INCONTRO FATALE CON: Sole in Scorpione con Marte in Vergine, Scorpione o Capricorno.

COME TE: Ursula Andress (attrice), Eva Herzigova (top model).

 

Se sei Ariete con Venere in Pesci

Sei una donna esuberante e decisa, che non ha paura di esprimere apertamente i propri sentimenti e i propri desideri. Ma dentro di te nascondi una tenerezza straordinaria, che ti rende irresistibile ma anche molto vulnerabile. Già, perché la tua intraprendenza ti spinge a buttarti a capofitto nelle storie d’amore con eccessiva sicurezza, certa di avere in pugno a situazione, di essere tu a controllarla … e spesso i risultati sono dolorosi. Allora ti ritiri in un angolo, giusto il tempo per curare le ferite e ripartire alla conquista di un uomo quanto più possibile simile a quello dei tuoi sogni. Grande forza e ispirazione artistica.

 

INCONTRO FATALE CON: Sole in Toro con Marte in Cancro, Vergine o Capricorno.

COME TE:Claudia Cassani, Nicoletta Simeone (conduttrici radiofoniche), Celine Dion (cantante), Giusy Ferreri (cantautrice), Paola Perego (conduttrice televisiva).

Se sei Toro con Venere in Pesci

Amante appassionata e sensuale, sei pronta a dedicarti con totale coinvolgimento alle necessità del partner, al benessere della coppia e della famiglia. Nutri il sogno di realizzare l’unione perfetta, unione fatta non solo di slanci generosi e di fusione spirituale ma anche di quotidianità condivisa e progetti comuni. Affettuosa e tollerante, hai bisogno di un uomo all’altezza dei tuoi progetti, un uomo solido, capace di mantenere alte la tensione erotica e al tempo stesso l’atmosfera romantica, senza perdere di vista gli aspetti pratici e gli obiettivi concreti di cui senti il bisogno. Dotata di grande immaginazione, puoi esprimere la tua creatività in svariate e originali forme artistiche. Ottima cuoca, spesso con la passione per il canto.

 

INCONTRO FATALE CON: Sole in Scorpione con Marte in Cancro, Sagittario o Capricorno.

COME TE: Penelope Cruz, Michelle Pfeiffer (attrici), Rita Levi Montalcini (neurologa)

 

#PRINCIPEAZZURROCERCASI

 

La giornata era iniziata male ed era proseguita peggio. Tutta colpa di Johnny Depp e di Chocolat in seconda serata.
Come sempre si era A) commossa; B) sciolta in lacrime per tutta la durata del film; C) addormentata tardissimo.
Di conseguenza aveva A) spento la sveglia senza accorgersene; B) perso l’autobus; C) saltato la colazione per non fare tardi al lavoro. Ma il peggio doveva ancora venire. Infatti, poco prima della pausa pranzo, dall’amministrazione era arrivata la richiesta “urgente” di una verifica nel suo reparto, calzature donna. Questo significava finire ben oltre l’orario di chiusura e soprattutto rinunciare al Ballo di Primavera, che aspettava da settimane.
Ma quel lavoro le serviva, così A) si mise il cuore in pace; B) scese in magazzino; C) iniziò l’inventario. Grazie al cielo, il nuovo addetto si era impietosito e fatto in quattro per darle una mano.
A metà pomeriggio era già a buon punto: a meno di altri intoppi, sarebbe riuscita a fare in tempo per la sua serata danzante.
Finì qualche minuto prima della chiusura. Raggiunse correndo gli uffici e consegnò gli elenchi spuntati: magicamente, l’inventario quadrava alla perfezione… salvo per un unico articolo, codice CNRNTL2019, che non risultava in nessuna fattura o documento in entrata. Cosa doveva farne, di quella scatola?

Evidentemente quella sera non era l’unica ad avere fretta, perché, dopo una rapida verifica a computer, la responsabile dell’ufficio ne autorizzò lo smaltimento. Immediato. Prese di nuovo le scale, entrò di corsa in magazzino e afferrò la scatola che rischiava di far saltare la sua serata. Più per abitudine che per curiosità, prima di gettarla nel cassone degli scarti, la aprì: dentro c’erano le scarpe da ballo più belle che avesse mai visto. Non riuscì a resistere alla tentazione di provarle: erano perfette, comode e leggerissime. Non c’erano dubbi: era un segno del destino.

Arrivò a casa trafelata ma raggiante. Mostrò le scarpe a Bao e Zu, le sue coinquiline cinesi, estetiste in un salone di bellezza. Indossò il vestito da sera comprato in un negozio di abiti vintage e mentre una sorella le acconciava i capelli, l’altra provvedeva al trucco. Per ultime, indossò le scarpe da ballo: finalmente era pronta. Si guardò allo specchio: non si era mai sentita così bella.

Il locale era gremito e sebbene non conoscesse nessuno, in molti si fecero avanti a chiederle di ballare, a offrirle da bere o anche solo a presentarsi. Fu gentile con tutti, accettò alcuni inviti ma non concesse a nessuno un secondo ballo. Quando, poco prima di mezzanotte, arrivò l’ospite della serata - il vincitore di un famoso talent show - l’entusiasmo salì alle stelle e nell’improvviso movimento della folla, si trovò proprio sotto il palco. Lui la notò, allungò un braccio, l’afferrò per una mano e un attimo dopo lei era al suo fianco, sotto i riflettori.

Intonò la canzone che l’aveva reso famoso mentre la guidava in un ballo improvvisato. I grandi schermi ai lati del palcoscenico ingigantivano la perfetta armonia dei loro movimenti: non le pareva vero di essere la ragazza che volteggiava sotto i riflettori. D’improvviso si rese conto che si era fatto tardi. La metropolitana avrebbe chiuso di lì a poco: non poteva rischiare di rimanere a piedi, per strada, tutta la notte e di arrivare in ritardo al lavoro. Si sciolse a malincuore dall’abbraccio e attraversò correndo il palcoscenico, scomparendo dietro le quinte. Lo stupore del ragazzo durò un attimo di troppo e quando provò a seguirla, lei era già sparita.
Fu un addetto alla sicurezza, che aveva seguito tutta la scena, a raccogliere la scarpa e a consegnarla al cantante.

E vissero felici e contenti fu il finale che per mesi le riviste di gossip sperarono di pubblicare. Nell’attesa, gli unici dati certi furono:
A) #principessascalza #titroverò divenne virale prima ancora che lei arrivasse a casa;
B) il video del loro ballo rimase in cima alle classifiche per quattro settimane;
C) quel particolare modello di scarpa fu il più venduto di tutta stagione successiva.