A I  P I E D I  D I  V E N E R E

 manuale astrologico di seduzione

V E N E R E  IN   C A N C R O

VENERE IN CANCRO

L’intelligenza cerca, ma chi incontra è il cuore.

George Sand

Nel 1831, la scrittrice francese Amandine Aurore Lucile Dupin cambiò il suo melodioso e femminile nome a favore di quello maschile (e poco musicale) che la rese famosa, George Sand. La sua citazione come le sue anticonformiste scel-te di vita ben rappresentano l’eterna contrapposizione tra ragione e sentimento, logica e intuito, realtà e sogno, presente e passato, che appartengono all’Universo di Venere in Cancro. Tra le più belle e femminili di tutte le donne dello zodiaco, Venere in Cancro non può fare a meno dell’amore, che insegue fidandosi del suo intuito. Per lei, l’amore deve avere la magia dei sogni, la dolcezza dei ricordi e la consistenza di una vita agiata. La sua visione dell’amore è infatti al tempo stesso molto romantica ed estremamente pratica. Riservata, spesso maschera una timidezza di fondo calandosi in ruoli che recita fin sulla porta di casa. Poi, una volta nel suo territorio, torna se stessa, accogliente e avvolgente. Ipersensibile, per lei il concetto di amore coincide con quello di sicurezza emotiva ed economica, che spesso si concretizza in una (o più) case. Dimora che il suo partner deve costruire per la famiglia, per i figli ma soprattutto per lei, per difendere la sua privacy, per tenere alla larga chiunque potrebbe in qualche modo ferirla. Fedele, affidabile, pronta a investire molto nelle relazioni che instaura, odia la solitudine affettiva. Spesso però la sua sensibilità avvolgente e protettiva sconfina in atteggiamenti eccessivamente materni.Finisce così per attrarre uomini altrettanto emotivi e volubili, ritrovandosi a fare da madre al proprio partner e capovolgendo pericolosamente il ruolo che lei predilige, quello di donna-bambina da coccolare e viziare. Proprio qui sta il tallone d’Achille di Venere in Cancro: un sottile masochismo nelle relazioni affettive, la tendenza a crogiolarsi in storie di infelice dipendenza, con il rischio di diventare possessiva e di non lasciare i giusti spazi di libertà al partner. Sempre sulla difensiva, non nasconde il suo bisogno di continue attenzioni e di conferme affettive. Seppur vulnerabile sul piano affettivo, è comunque abituata a difendersi strenuamente, dosando sapientemente lacrime, gesti affettuosi, scenate isteriche, sguardi mesti e commoventi, in modo da ottenere esattamente quello che vuole dal partner: un cavalier servente che la adori e la protegga.Quanto più la vita sentimentale di Venere in Cancro è appagante, tanto più le sue doti innate risultano rafforzate: sensibilità, immaginazione, romanticismo, attaccamento alla casa e alle tradizioni. La frustrazione di un amore non corrisposto o tradito la spingono invece verso un eccesso di pigrizia, calcolo ed egoismo e alla tendenza a soffocare, seppur per amore, chi le vive accanto, soprattutto i figli.

 

Nelle relazioni sentimentali, Venere in Cancro è naturalmente affine con i segni di Terra (Toro, Vergine,Capricorno) e di Acqua (Cancro, Scorpione e Pesci). Ma, a seconda del segno zodiacale di appartenenza, è possibile dare indicazioni più precise.

Se sei Toro con Venere in Cancro

Sensuale, attenta, intuitiva. romantica, materna, in te sono racchiuse tutte le caratteristiche squisitamente femminili. La tua capacità di amare è calda e avvolgente, come accogliente e protettiva è l’atmosfera che si respira nella tua casa. L’appagamento sentimentale non può prescindere dal concetto di famiglia tradizionale, dal ruolo di compagna per la vita e di madre affettuosa. Riservata, difendi la tua dimensione privata da intrusioni esterne. In te si fondono qualità pratiche e sensibilità empatica che facilitano la stabilità della vita di coppia turbata, di tanto in tanto, da sporadici atteggiamenti di capricciosa chiusura. Il rischio di possessività è sempre latente, così come quello di un ritmo di vita scandito da abitudini eccessivamente ripetitive.Notevole la sensibilità artistica che ami manifestare nel gusto con cui arredi la tua casa.

 

INCONTRO FATALE CON: Sole in Cancro con Marte in Ariete, Vergine o Capricorno.

COME TE: Valeria Marini (attrice), Miuccia Prada (stilista).

 

Se sei Gemelli con Venere in Cancro

Ecco una donna elegante e spiritosa che anche da adulta riesce a conservare lo spirito ingenuo dell’infanzia e la curiosità briosa dell’adolescenza. Il tuo è un temperamento amabilmente contrastante che ti permette di essere vivace ed estroversa e subito dopo timida e suscettibile. Ironica, ma mai sopra le righe, il tuo fascino sta nella naturalezza con cui combini intuito e astuzia nell’approc-cio con gli uomini, approccio che deve essere sempre giocoso. Bella, attraente, femminile ma non leziosa, dai più importanza all’affinità cerebrale rispetto a quella fisica e l’estrema sensibilità di cui sei dotata può arrivare a concederti doti di straordinaria telepatia con il partner giusto. Quando una donna Gemelli con Venere in Cancro si innamora, è per sempre, purché si diverta. Eccellenti le tue doti artistiche.

 

INCONTRO FATALE CON: Sole in Aquario con Marte in Toro, Cancro o Leone.

COME TE: Milena Gabanelli, Paola Saluzzi (giornalista), Angelina Jolie (attrice), Gianna Nannini (cantante), Valentina Vignali (cestista).

 

Se sei Cancro con Venere in Cancro

La tua è una bellezza senza tempo, femminile, dolce e indifesa. Ma dietro a un’apparente fragilità, fatta di sguardi timidi e di parole sussurrate, nascondi un temperamento granitico, soprattutto quando in gioco ci sono i tuoi sentimenti, la tua felicità o se devi difendere la tua famiglia da minacce esterne. Ti innamori velocemente e da quel momento non esiste che lui, l’uomo che hai scelto fidandoti del tuo straordinario intuito. Un uomo capace di soddisfare il tuo bisogno di protezione e di stabilità, pronto a farsi carico del lato pratico e materiale della vita, permettendoti così di dedicarti con tenerezza, passione e dedizione totale alla tua storia d’amore. Ma se la tua sensibilità viene ferita e il tuo sogno infranto, ti difendi alzando muri invalicabili come quelli dei castelli delle favole a te tanto care. In questo caso ci vogliono tempo, pazienza e molte risorse economiche per riuscire a scalfirli!

 

INCONTRO FATALE CON: Sole in Capricorno con Marte in Scorpione, Capricorno o Pesci.

COME TE: Manuela Doriani (conduttrice radiofonica), Vladimir Luxuria (conduttrice televisiva), Alessandra Moretti (politico donna), Camilla Parker Bowles (duchessa di Cornovaglia), Meryl Streep (attrice).

 

Se sei Leone con Venere in Cancro

Ecco una combinazione straordinaria: in te si fondono armoniosamente le di-namiche attive del Sole e quelle recettive della Luna. Il risultato è una donna splendente e romantica, capace di gesti generosi, di decisioni autorevoli, una donna che spesso riveste posizioni di potere (o sa di poterlo fare), senza mai perdere un grammo di capricciosa femminilità. Non ti innamori facilmente, ma quando capita, lo fai con entusiasmo perché l’uomo che ha attratto la tua attenzione ti fa sentire orgogliosa di lui, delle sue qualità, senza mettere in ombra le tue. Nonostante la natura solare, sei permalo-sa e orgogliosa e capace di escludere dalla tua vita chiunque tradisca la tua fidu-cia. La tua generosità si manifesta principalmente in ambito famigliare e spesso sei pronta a farti carico anche materialmente delle persone che ami, in cambio di continue e sincere manifestazioni d’affetto.

 

INCONTRO FATALE CON: Sole in Bilancia con Marte in Cancro, Leone o Vergine.

COME TE: Alessandra Amoroso, Rita Pavone (cantanti), Lucia Annunziata (giornalista), Beatrice Borromeo, Benedetta Parodi , Selvaggia Luccarelli (conduttrici televisive), Mata Hari (danzatrice).

 

Se sei Vergine con Venere in Cancro

La timidezza e l’emotività che caratterizzano la tua infanzia e un po’ penalizzano la tua adolescenza, col passare del tempo diventano elementi imprescindibili del tuo fascino. Sei una donna raffinata, dolce e comprensiva, attenta ai gesti, ai particolari, alle necessità altrui, con a tendenza a controllare le tue emozioni più intense, ogni qual volta le ritieni fuori luogo. Riservata ma tutt’altro che fredda, con l’uomo giusto riesci a trasformare un atteggiamento (a volte) eccessivamente servile in dedizione passionale. Cerchi un uomo protettivo, dotato di senso pratico, pronto ad assecondarti nei progetti di vita a lungo termine, pianificati più con intuito che con metodo, un uomo capace di contenere con pazienza i tuoi rari momenti di drammatica perdita di controllo.

INCONTRO FATALE CON: Sole in Toro con Marte Toro, Gemelli o Leone.

COME TE: Cameron Diaz (attrice), Loredana Lecciso (conduttrice televisiva), Marianna Madia (politico donna).

IL SOSPETTO

 

Qualcosa non andava. Una moglie certe cose le capisce, le sente, senza bisogno di tante parole. Negli ultimi tempi suo marito era più distratto e distante del solito. Non che fosse mai stato troppo sul pezzo, ma come negli ultimi tempi no, non era mai successo. Il lavoro, che era al primo posto nelle sue priorità, stava andando alla grande: era stato promosso da poco e gli avevano anche aumentato lo stipendio. D’altra parte, se lo meritava: viveva praticamente in

ufficio, ci rimaneva non meno di 10-12 ore al giorno. Se il problema fosse stato la salute, se ne sarebbe accorta: la vita coniugale lascia poco spazio a grandi segreti. A meno che …

A meno che, tutto quell’impegno, quegli orari, quelle trasferte da cui tornava stanco e ridotto a uno straccio, non fossero la copertura per qualcosa di illecito e peccaminoso. Fu così che cominciò a controllarlo, con discrezione.

Per la prima volta da quando si erano sposati, iniziò a leggere estratti-conto, a verificare scontrini e ricevute fiscali, a tenere nota dei chilometri percorsi. Per settimane la sua indagine minuziosa non portò a nulla, fino a quando i suoi sforzi furono premiati e i sospetti confermati. A forza di cercare, qualcosa saltò fuori.

Dalla tasca interna di una giacca pronta per la lavanderia saltò fuori lo scontrino stratosferico del negozio più prestigioso e modaiolo della città. Faceva fatica anche solo a credere che suo marito sapesse dell’esistenza di simili realtà, un Concept Store, figuriamoci! Ma pensare che ci fosse stato come cliente, e che avesse speso una cifra come quella…. no, era inammissibile, inaccettabile, un affronto, un tradimento. Non aveva più dubbi: dietro a quello scontrino, doveva per forza esserci una femmina. Pensò a lungo la strategia da attuare. Non avrebbe permesso a nessuna donnaccia (non poteva essere altrimenti) di distruggere la sua vita, di portarle via quello che aveva costruito, che le apparteneva. Ma per prima cosa, sarebbe andata nel negozio in questione. Non certo per fare una scenata: che ne potevano loro dei patetici intrallazzi di un uomo di mezz’età. No, ci sarebbe andata con la carta di credito del fedifrago e, per cominciare, avrebbe speso la stessa cifra stratosferica per se stessa: non un euro di più, non un euro di meno.

Per quanto difficile (mai viste così tante cose belle tutte insieme in una sola volta) quella fu la parte più divertente: trascorse un pomeriggio fantastico e alla fine decise per un paio di scarpe col tacco che aveva sempre sognato e mai osato indossare. La commessa, una ragazza bellissima, altissima, magrissima, biondissima e gentilissima, le confezionò un pacco monumentale che pareva un’opera d’arte. Rincasando, fu sorpresa nel trovare le luci accese.

Prudentemente, nascose il suo prezioso acquisto nel mobile dell’ingresso e mentre si avviava in punta di piedi verso la cucina, le luci si spensero all’improvviso. Spaventata, si voltò per raggiungere l’interruttore, finendo tra le braccia di una figura nascosta nel buio.

 

Per molto tempo, lei e il marito avrebbero riso, ricordando il grido di paura che aveva lanciato e la sua espressione attònita quando, tornata la luce, con voce commossa lui le aveva augurato buon anniversario, porgendole un pacco monumentale che pareva un opera d’arte e che gli era costato sei mesi di straordinari, trasferte e notti insonni.